Italiani: troppo vanitosi?

vanitaL’italiano medio è quello che ama il calcio, che d’altronde è lo sport più diffuso nel nostro paese, quello che impazzisce per le veline e che passa le serate di fronte alla TV a guardare il Grande Fratello. Certo, non uno scenario entusiasmante, onestamente, ma tant’è. Da qualche periodo di tempo a questa parte, l’italiano medio è anche quello che si prende una cura particolare di sé, che si tira a lucido e si fa bello. Ma in che direzione sta andando questo trend? Non stiamo forse esagerando un po’?

Tutto dipende da chi è l’osservatore. Colui che tiene al suo aspetto fisico, dirà sicuramente di no. Dal farsi le sopracciglia fino al depilarsi completamente, senza contare che ci sono tanti italiani che decidono di ricorrere a trattamenti definitivi per liberarsi dei peli, come il laser, la lista potrebbe ancora continuare.

Nel corso degli anni abbiamo visto diverse “mode” passeggere e altri trattamenti che non hanno perso “smalto”, come il boom dei trattamenti per l’acne, particolarmente diffuso tra le donne ed i giovanissimi. Sono tanti i ragazzi tra i 14 e i 20 anni che hanno i brufoli, il cosiddetto acne, e che provano davvero di tutto per potersene liberare, da rimedi della nonna (come il limone) fino a trattamenti dermatologici veri e propri (anche costosi), passando per vie di mezzo come saponi “a là Topexan” e simili.

E che dire dei trend della moda? Ragazzi e ragazze che seguono questo o quel momento particolare per rinnovare il loro guardaroba, che acquistano scarpe ed altri oggetti “modaioli” a prezzi a volte spropositati, ma che “tirano” perché ce l’ha l’amico.

Oltre che nel settore moda e cura personale, l’italiano è vanitoso anche nel settore tecnologia. Gli iPhone, ad esempio: indubbiamente smartphone arguti, ben fatti, ottimi qualitativamente, ma con un gap sempre minore tra sé ed i concorrenti. Non è raro trovare telefoni dalle caratteristiche degli iPhone ma che costano molto di meno, e nonostante questo i giovani e giovanissimi prediligono acquistare uno smartphone della mela morsicata (facendo magari ore e ore di file in corrispondenza del lancio) piuttosto che scegliere uno smartphone Android o Lumia.

Certo, ognuno con i suoi soldi fa quel che vuole, ci mancherebbe, solo non vorremmo che questa storia della vanità prenda un po’ troppo la mano.

Leave a Reply

Your email will not be published. Name and Email fields are required.