Inventarsi un lavoro: la soluzione?

lavoroModificare il proprio settore di appartenenza professionale, imparare un altro lavoro e essere magari disposti a trasferirsi fuori città, sono alcune delle decisione più importanti che si potrebbero fare per cercare un nuovo lavoro.

Se invece si ha una grande idea imprenditoriale e la si vuole sviluppare, è possibile inventarsi il proprio lavoro. Per farlo è assolutamente fondamentale avere un progetto ben preciso, altrimenti si rischia di finire “a gambe all’aria” in pochi mesi, se non prima addirittura.

Se sei alla ricerca di una guida per inventarsi un lavoro che possa spiegarti, per filo e per segno, e quali sono i passi da fare, qui ti diamo la soluzione.

Cura il tuo nome, il tuo brand. Oggi, soprattutto con l’avvento di internet, è fondamentale curare per bene il tuo marchio, il tuo nome. Lavora sulla tua reputazione, soprattutto online, fatti conoscere con un esperto del settore, crea una tua leadership (che è sempre un grande valore).

Cerca di non limitarti nelle cose da fare e prova ad apprendere ogni giorno qualche cosa di nuovo. Lavorare per conto proprio è una delle cose migliori che ci possano essere, te lo assicuriamo. Non hai nessun capo sopra di te, nessuno a cui rendere conto (se non i tuoi clienti). Attenzione però che essere imprenditore, ovvero il “capo” di te stesso, richiede necessariamente l’adattarsi a nuovi modelli di impegno, al 99% delle volte più impegnativi rispetto all’essere un dipendente (ma anche più soddisfacenti).

Impara anche le lingue. Internet ha aperto le porte alla globalizzazione, oggi come non mai è semplicissimo trovare clienti in ogni parte del mondo, a patto di offrire qualche cosa di innovativo e, magari, diverso, dal solito. Per poter entrare in mercati esteri ed ampliare il proprio bacino di utenza, però, è importante comunicare, e questo puoi farlo solo se conosci bene una lingua straniera (quanto meno l’inglese è praticamente obbligatorio).

Per quanto riguarda le competenze da avere, è importante sapere come gestire una società, occorre essere un buon venditore e bisogna saper offrire in maniera professionale i propri servizi (ovviamente, la qualità di quello che si offre deve essere altrettanto professionale). Saper fare marketing e saper vendere non sembrano cose essenziali nella pratica di quello che si fa tutti i giorni, ma alla fine del mese fanno la differenza.

Leave a Reply

Your email will not be published. Name and Email fields are required.